Pan di panna di Paoletta Sersante

FB_IMG_1533218593375 (002)

Devo avvisarvi, questi panini sono molto pericolosi…creano dipendenza!!!
La ricetta è di Paoletta Sersante, presa dal blog Anice e Cannella. Seguo Paoletta su FB e devo dirvi che, dopo aver condiviso la ricetta, è scattata la Pan di Panna mania…la pagina facebook è stata invasa da post di pan di panna e anche io non ho potuto esimermi dal provarli.
Sono sofficissimi e buonissimi, una nuvola, la differenza però la fa la farina; prima volta fatti con farina 1 buonissimi e soffici, seconda volta con farina 0 e devo dire che sono venuti perfetti.
Sono perfetti per i buffet e che il ripieno sia dolce o salato non fa differenza…il successo è assicurato.

Ingredienti:

600 gr di farina con alta percentuale di proteine (ho usato farina 0)
1 uovo
250 gr di latte intero
100 gr di panna fresca
10 gr di sale
80 gr di zucchero
25 gr di burro (da sciogliere nel latte)
10 gr di lievito di birra fresco

per spennellare:

1 tuorlo + 1 cucchiaio di panna + 1 pizzico di sale

Versare nella ciotola dell’impastatrice il latte col burro sciolto non caldo, 1 uovo, 20 gr dello zucchero previsto e il lievito.
Mescolare per pochissimi secondi con la foglia, aggiungere farina q.b. a formare una massa morbida ma sostenuta, poi alternare in 3 volte, e in questa sequenza 1/3 della panna, 1/3 dello zucchero, 1/3 della farina q.b. fino a quando l’impasto non sarà ben incordato.
Termina con l’ultima farina rimasta, quindi aggiungere il sale e incordare l’impasto, ribaltando due o tre volte.
Fare riposare 1 ora coperto, poi piegare a 3 per ottenere un rettangolo (senza fare una piega completa) e lasciare riposare altri 20 minuti sempre coperto.
Dividere l’impasto in 12 pezzi rettangolari da circa 65 gr, allungarli delicatamente col mattarello (aiutandosi con poca farina) e avvolgerli su loro stessi partendo dal lato corto.
Posizionare i pezzi formati in una teglia 30×40 cm rivestita con carta da forno. Lasciare raddoppiare coperti con pellicola. Infornare in fornop preriscaldato a 180°, dopo aver spennellato.

Consiglio in più: per un risultato migliore, come consigliato da Paoletta Sersante, fare un lievitino con tutto il latte (solo latte senza il burro) con pari peso di farina e il lievito. Mescolare con una forchetta, coprire. Quando inizia a fare le prime fossette è pronto per essere usato. Il procedimento successivo è identico, il burro sciolto e raffreddato va sul lievitino seguito dagli altri ingredienti come da procedimento.
Sono buonissimi semplici e si possono farcire sia con dolce (marmellata, nutella, ecc…)  che con salato (affettati, formaggi, ecc…). Si possono aggiungere gocce di cioccolato.

Conservazione: si conservano in saccheti di plastica per 2/3 gioni. Possono essere congelati, una volta cotti e raffreddati e scongelati al bisogno (rimangono come appena fatti).

Buon appetito!

Simona

  •  
  •  
  •  
  •  

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>